Con bam bam twist il nuovo singolo di Achille Lauro, inizia l’estate in stile anni ’60.
Achille Lauro con atmosfere cinematografiche alla Tarantino, Scorsese, Vincent Vega e Henry Hill, ci regala un twist per “Bravi ragazzi”, dai tratti Pulp.
Il ritmo delle chitarre e del rullante semplice e già immaginiamo sparatorie e fughe rocambolesche, come nei classici del cinema, per colpa della “Donna del Boss”.
Achille Lauro: «In tempi di distanziamento sociale, la mia follia vi porta in pista con un ballo a due, che è stato allo stesso tempo il più promiscuo ed il più elegante degli anni “mitici” e “favolosi” del Miracolo Economico». «Un ballo che nasce dalla gestualità dello spegnere mozziconi di sigarette sulla pista da ballo e pulire le superfici con le estremità di un asciugamano: il Twist, l’evoluzione sexy e sensuale dello Swing». Achille Lauro, con quella abilità che lo contraddistingue ci fa viaggiare nel tempo.
Achille Lauro in pochi anni ha saputo miscelare il suo mondo artistico e musicale con quello delle arti visive e oggi è senza ombra di dubbio è un importante riferimento per la musica del nostro paese, ed è anche tra i più contesi artisti della scena visiva internazionale. Con il suo talento è capace di fondere diversi generi musicali e visivi, rendendoli contemporanei ma sempre con l’assoluto rispetto dell’opera originale con omaggi ai riferimenti culturali della sua storia. In lui si fondono tanti ruoli di stilista, modello, regista e di attore, rendendolo unico e diverso: un no gender.