Paola Iezzi - Mon Amour Ascolta Paola Iezzi - Mon Amour

“Squadra che vince non si cambia” si dice, e così Paola annuncia che la sua nuova canzone si chiama “MON AMOUR” e che è nata da una nuova collaborazione con Stefano Riva e Simone Rovellini con cui lo ha scritto e sempre con Stefano Riva che ha curato la produzione artistica del brano.

“Mon Amour” risente sempre del desiderio, da parte dell’artista, di restare aggiornata sulla nuova ondata di pop che da anni travolge il mondo del pop nostrano e internazionale, dando al brano la sua personalissima connotazione di stile che oramai la caratterizza dalla sua “precedente vita” nel duo Paola & Chiara fino all’ultimo dei suoi singoli da solista.

La canzone parte immediatamente con l’inciso, che è estremamente melodico e con un “hook” che ripete ossessivamente l’espressione francese “Mon Amour”, il titolo.

Si sviluppa su un ritmo molto ballabile di ispirazione caraibica, poggiando su un beat ‘reggaeton’ nel ritornello e una cassa in 4/4 sulle strofe. Nel bridge il ritmo muta nuovamente e si ‘dimezza’ diventando “2-step” “hip-hop”, per ritornare latin-caribbean nell’inciso, dove compare come protagonista un malinconico e melodico “riff” di fisarmonica che fa ricordare un la celebre hit dell’89 di Kaoma, la “Lambada”. Quel mondo un po’ brazilian, un po’ gitano e latino mescolato alle atmosfere delle periferie parigine. Mentre nell’ambiente, nell’armonia e nella successione degli accordi, riporta alla mente un brano molto amato da Paola (guarda caso sempre del 1989), “Liberian Girl” di Michael Jackson. Artista che Paola iezzi considera come un mentore, un vero e proprio padre musicale.