26 settembre 2019

Ci siamo.

Dopo i primi due assaggi, "Arsenico" ( da pochi giorni disco d'oro ) e "La mia ultima storia" arriva finalmente l'album d'esordio di Aiello.

Lo abbiamo incontrato per farci anticipare ciò che troveremo nel disco, i suoi suoni e le sue parole.

"si chiama così perchè sono molto legato alla parola grazie anche se non mi sento in debito con nessuno, neanche con i miei genitori che mi hanno regalato cose pazzesche [...] sono grato a tutti, tutti quelli che da mesi, si sono legati a me senza sapere nulla di me", così spiega Aiello il titolo del suo album.

La copertina e gli artwork colpiscono subito, vogliono raccontare delle storie, si percepisc subito aprendo il disco che nulla è lì per caso.

"Io vorrei dare libertà all'amore che ho per il cinema, la moda, la fotografia e provare a mescolare questi mondi [...] è una copertina in bianco e nero, un retrogusto cinematografico felliniano; ovviamente ci sono dei riferimenti naturali che io spero  gli altri colgano. Nessuno crede di inventare qualcosa di nuovo ma dire che siamo diversi è necessario. Io sono diverso."




Aiello ha festeggiato due traguardi importanti negli ultimi giorni: il disco d'oro e i due sold out. Il 28 novembre sarà in concerto a Milano, il 7 dicembre a Roma: entrambe le date già sold out in meno di tre giorni. 

L'obiettivo di Aiello era di mescolare indie-pop-Rnb in una nuova forma di cantautorato, con l'obiettivo di avere una cifra stilistica propria, una estetica musicale ben precisa.

Nel album ci sono molte cose interessanti, spicca su tutti i brani che compongono la tracklist, "Sushi" featuring Tormento.

"Quando abbiamo pensato di fare un feat io ho subito pensato a lui. Sushi ha poi una carica passionale, erotica e la sua voce era perfetta per chiudere il brano".

L'attesa è finita, domani a mezzanotte fuori ovunque "Ex voto".



AIELLO - ARSENICO