11 dicembre 2018

“Sfera Ebbasta non ha colpe", ma un artista del suo livello "lì non ci deve andare”. Lo dice Fedez, in un'intervista a "Il Fatto quotidiano” parlando della tragedia alla discoteca 'Lanterna azzurra' di Corinaldo. "È un artista di serie A che riempie il Forum di Milano," sottolinea, "non può più andare in un posto del genere. Parliamo di una persona che vende 200 mila copie, che smuove le masse. Lo spray non sarà prevedibile, ma quello scenario di folla ammassata lo era". Secondo il rapper e giudice di 'X Factor', Sfera Ebbasta non ha però colpe in merito a quanto accaduto perché "l’unico che non deve essere cosciente dello scenario probabile è l’artista". "Io Sfera lo difenderò sempre e mai avrei pensato di difenderlo nella vita," spiega. "Lui si assume le responsabilità di ciò che scrive, di ciò che dice e di ciò che fa sul palco. Tutto quello che è relativo all’organizzazione ricade sulle spalle di gestore, booking e nel caso in cui coincida col booking, anche del management". Fedez racconta poi di aver contattato il trapper dopo la tragedia. "Io Sfera non lo conosco, non ci siamo mai parlati, ma gli ho scritto l’altro giorno per la prima volta per esprimergli la mia solidarietà: deve essere difficile alla sua età avere un peso del genere sulle spalle. Non deve colpevolizzarsi," aggiunge poi, "è successa la cosa peggiore che potesse succedere. Mi ha ringraziato. Io col mio carattere, la mia sensibilitàsarei distrutto".

Fedez sulla strage di Corinaldo, Sfera non doveva esserci

Questa mattina Fedez ha poi postato delle storie su Instagram in cui precisava quanto rilasciato nell'intervista. "La gente sui social sta solo commentando il fatto che io abbia definito Sfera 'un artista di serie A'," dice nei video, "ovviamente non era difficile comprendere che questa definizione non voleva indicarne la qualità ma era riferito al fatto che è evidente che Sfera Ebbasta viene ascoltato dalla preponderanza dei giovani". Il rapper ha poi spostato l'attenzione su un altro argomento delicato, la lean, la droga a base di sciroppo alla codeina che tanti trapper dichiarano di farne uso. "Ho visto artisti della scena trap dire che la lean non fa così male, quando in america sono morte delle persone e i ragazzini si fanno di lean per eumlare i propri idoli. Ecco forse a questo punto oggi questi personaggi dovrebbero essere più responsabili per evitare un disastro annunciato".