13 maggio 2020, ore 16:41 , agg. alle 17:15
Luca Buson
di Luca Buson - Speaker

Il sistema radiofonico italiano compie, quest’anno, ben 45 anni di vita. 45 anni di musica, di parole, di racconti e di emozioni che hanno accompagnato gli italiani sia nei momenti più felici e spensierati, che in quelli più cupi e difficili.
Il 20 marzo 2020 è già stata una data storica poiché, per la prima volta nella storia, tutte le emittenti (nazionali e locali) si sono unite per l’iniziativa "La radio per l’Italia", trasmettendo in contemporanea l’Inno di Mameli e tre canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana, per un momento di riflessione e condivisione.
Ecco, a meno di due mesi di distanza, le principali emittenti nazionali si uniscono nuovamente per dare vita a una nuova e più ambiziosa iniziativa: "I love my radio".
I love my radio è un’iniziativa che nasce per festeggiare i 45 anni del sistema radiofonico italiano. Era il 1975, infatti, quando nacquero le prime radio libere italiane, veri e propri esempi di libertà di pensiero e di espressione.
In questi 45 anni di vita, la radio ha subito molti cambiamenti. Sono cambiati i generi musicali, gli stili di conduzione e le tecnologie, ma lo spirito è sempre rimasto quello degli albori.

I numeri parlano chiaro
La radio, si sa, rappresenta un’immancabile e irrinunciabile compagna di vita per milioni di italiani.
Secondo le ultime indagini effettuate nel 2019 da TER (la società che si occupa della rilevazione degli ascolti radiofonici), infatti, sono più di 34,8 milioni le persone che ascoltano ogni giorno la radio (in pratica, più di un italiano su due). Il dato sale ulteriormente a 44,2 milioni se si considerano le persone che la ascoltano almeno una volta a settimana.
Il recente lockdown durante la grave pandemia di Covid-19 ha mostrato ulteriormente come questo mezzo abbia un ruolo di assoluta centralità e rilievo. Secondo la ricerca effettuata da GFK Eurisko, infatti, la durata della fruizione del mezzo è cresciuta del +33,5%; da sottolineare anche l’importante incremento registrato dalla Radiovisione, dagli smart speaker e dalle app.
I numeri parlano chiaro. La radio, nonostante sia uno dei mezzi più longevi della storia, continua ad avere un fascino e una forza attrattiva che la mantengono giovane e in salute.
Il segreto risiede anche nella sua versatilità e nella sua indiscussa abilità nel cavalcare l’onda del cambiamento, e non ad esserne travolta. Oggi, infatti, la radio può essere ascoltata tramite qualsiasi device: dallo smartphone al pc, dal tablet agli smart speaker, senza dimenticare la Radiovisione, che ha segnato la nascita di una nuova era nel panorama radiofonico.

L’iniziativa I love my radio. Come funziona
I love my radio non vuole essere semplicemente una celebrazione della radio, bensì un segnale di unità e di coesione, soprattutto in un momento difficile come quello che l’Italia sta attraversando.
I direttori artistici delle emittenti promotrici del progetto hanno selezionato una canzone per ogni anno (dal 1975 al 2019). Gli ascoltatori, a partire dal 18 maggio e fino al 31 luglio, potranno votare il loro brano preferito sul sito ilovemyradio.it, a cui sarà possibile accedere direttamente anche attraverso i siti delle emittenti aderenti al progetto.
Inoltre, dieci grandi artisti del panorama musicale italiano (Biagio Antonacci, Elisa, Tiziano Ferro & Massimo Ranieri, Giorgia, J-AX, Jovanotti, Marco Mengoni, Gianna Nannini, Negramaro, Eros Ramazzotti) interpreteranno, in una versione nuova ed inedita, dieci canzoni tra le 45 selezionate dai direttori artistici delle emittenti.
Tre delle dieci cover sono già state annunciate:
-Biagio Antonacci con "Centro di gravità permanente" di Franco Battiato
-Tiziano Ferro & Massimo Ranieri con "Perdere l’amore" di Massimo Ranieri
- Elisa con "Mare mare" di Luca Carboni.
L’iniziativa si concluderà a ottobre, con uno speciale concerto con gli artisti che hanno aderito all’iniziativa. L’evento sarà trasmesso in diretta contemporaneamente su tutti i device (radio, televisione, streaming e canali social) delle emittenti aderenti.
Le emittenti che hanno aderito all’iniziativa sono: RTL 102.5, Radio Zeta, Radiofreccia, RDS 100% Grandi Successi, Radio Deejay, Radio Italia solomusicaitaliana, Radio 105, Radio Kiss Kiss, Virgin Radio, Rai Radio 2, Radio 24, R101, Radio Subasio, m2o, Radio Capital, Radio Monte Carlo e Radio Norba.
Lorenzo Suraci, editore del gruppo RTL 102.5 (di cui fa parte anche Radio Zeta), ha dichiarato: «Insieme a mio fratello Virgilio Suraci, alla guida della nostra concessionaria pubblicitaria, e a tutta la squadra di RTL 102.5 siamo impegnati da più di trent’anni in una sfida che solo attraverso il mezzo radiofonico si poteva vincere: restituire alla musica italiana la sua importanza e il suo valore. Siamo quindi orgogliosi di condividere con tutte le altre emittenti un altro appassionante obiettivo. Siamo certi che anche questa estate la musica made in Italy saprà affermarsi come la colonna sonora migliore degli stati d’animo dei nostri connazionali».
Alle sue dichiarazioni hanno fatto eco anche quelle degli editori delle altre emittenti, che hanno sottolineato l’importanza e l’unicità di questo evento destinato a rimanere nella storia.
Viva la radio, sempre.

Di seguito i brani (dal 1975 al 2019) che sarà possibile votare sul sito ilovemyradio.it:
1975 CLAUDIO BAGLIONI - SABATO POMERIGGIO
1976 RICCARDO COCCIANTE - MARGHERITA
1977 UMBERTO TOZZI - TI AMO
1978 LUCIO BATTISTI - UNA DONNA PER AMICO
1979 VASCO ROSSI - ALBACHIARA
1980 GIANNI TOGNI - LUNA
1981 FRANCO BATTIATO - CENTRO DI GRAVITÀ PERMANENTE
1982 LOREDANA BERTÈ - NON SONO UNA SIGNORA
1983 FRANCESCO DE GREGORI - LA DONNA CANNONE
1984 ANTONELLO VENDITTI - NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI
1985 EROS RAMAZZOTTI - UNA STORIA IMPORTANTE
1986 LUCIO DALLA - CARUSO
1987 ZUCCHERO - SENZA UNA DONNA
1988 MASSIMO RANIERI - PERDERE L’AMORE
1989 RAF - TI PRETENDO
1990 POOH - UOMINI SOLI
1991 PINO DANIELE - QUANDO
1992 LUCA CARBONI - MARE MARE
1993 LAURA PAUSINI - LA SOLITUDINE
1994 883 - COME MAI
1995 LIGABUE - CERTE NOTTI
1996 ARTICOLO 31 - DOMANI
1997 NEK - LAURA NON C’È
1998 BIAGIO ANTONACCI - QUANTO TEMPO E ANCORA
1999 LUNA POP - 50 SPECIAL
2000 TIROMANCINO - DUE DESTINI
2001 ELISA - LUCE (TRAMONTI A NORD EST)
2002 DANIELE SILVESTRI - SALIRÒ
2003 GIORGIA - GOCCE DI MEMORIA
2004 TIZIANO FERRO - SERE NERE
2005 NEGRAMARO - ESTATE
2006 GIANNA NANNINI - SEI NELL’ANIMA
2007 FABRIZIO MORO - PENSA
2008 JOVANOTTI - A TE
2009 MALIKA AYANE - COME FOGLIE
2010 CREMONINI E JOVANOTTI - MONDO
2011 FABRI FIBRA - TRANNE TE
2012 ARISA - LA NOTTE
2013 MARCO MENGONI - L’ESSENZIALE
2014 FEDEZ FT FRANCESCA MICHIELIN - MAGNIFICO
2015 BABY K & GIUSY FERRERI - ROMA BANGKOK
2016 MAX GAZZÈ - TI SEMBRA NORMALE
2017 FRANCESCO GABBANI - OCCIDENTALI'S KARMA
2018 THEGIORNALISTI - QUESTA NOSTRA STUPIDA CANZONE D’AMORE
2019 MAHMOOD - SOLDI