03 gennaio 2019

"Tutti quelli che hanno minacciato me e la mia famiglia verranno querelati". Lo dice J-Ax, che dopo il botta e risposta social con il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha deciso di passare alle vie legali per rispondere agli insulti ricevuti dai sostenitori del vicepremier. L'annuncio è arrivato via Twitter, con il cantante che ha aggiunto un nuovo post alla marea di 'cinguettii' scatenati dalla risposta di ieri al leader leghista. Ma non è tutto. J-Ax ha infatti deciso, qualora le querele andassero a buon fine, di destinare gli importi a chi lavora per soccorrere i migranti: "Quando perderanno le cause - aggiunge infatti il cantante - i loro soldi verranno versati alle ONG che tanto detestano. Così trasformeremo il loro odio in opere socialmente utili e potremo dire che i fan di Salvini finanziano le ONG". A scatenare la polemica è stata una dichiarazione del rapper brianzolo che come auguri di buon anno, ha augurato al figlio Nicholas “un mondo senza guerre e senza Matteo Salvini”

J-Ax annuncia di voler querelare chi lo ha minacciato