10 aprile 2019

La Curia di Lecce dice no al concerto di Levante in piazza Duomo, ritenendo i contenuti dei testi della cantautrice siciliana incompatibili con i valori che simboleggia la piazza in cui si trovano la Cattedrale, il palazzo vescovile e il seminario. La conferma al diniego alla richiesta, avanzata nei mesi scorsi dall'entourage dell'artista, arriva da Vincenzo Paticchio, portavoce del vescovo di Lecce, monsignor Michele Seccia. "Abbiamo scoperto - spiega Paticchio - che la tappa leccese in piazza Duomo del tour era già stata pubblicizzata per il 6 agosto sul sito dell'artista e su quello di Ticketone, nonostante la commissione eventi della Curia non si fosse ancora riunita. La decisione è stata deliberata solo lo scorso primo aprile, quando la commissione si è riunita decidendo di non accogliere la richiesta. Il vescovo vuole aprire piazza Duomo agli eventi - prosegue Paticchio, ricordando i concerti de Il Volo e di Fiorella Mannoia programmati nel cartellone estivo - ma a condizione che i contenuti delle manifestazioni ospitate siano in sintonia con i valori del luogo. E' vero, i giovani vanno incoraggiati, ma certi testi sono troppo irriverenti per essere cantanti nella piazza simbolo della Chiesa di Lecce". Immediata la replica dello staff della cantante che, con un comunicato stampa, ha fatto sapere che "comunicherà a breve il nuovo spazio che ospiterà l’evento, che sarà comunque in linea con la scelta di una tournée all’interno di location storiche e suggestive di tutta Italia".

Levante, la curia di Lecce nega il concerto in piazza Duomo