22 novembre 2019

Capita di vivere in una città che non ci appartiene, di innamorarsi, di decidere di rimanere, perché casa è dove ti costruisci una famiglia. Si va un po' in crisi, ma anziché chiudersi se ne approfitta per uscire dalla zona di confort, e ne viene fuori un lavoro di cui essere "molto orgoglioso". Tiziano Ferro racconta così, come è nato 'Accetto miracoli', il suo nuovo album prodotto in gran parte da Timbaland.

"Questo disco è figlio di una microcrisi trasformata in crisi creativa" dice l'artista di Latina, spiegando di aver "lasciato che la vita facesse il suo corso, accogliendo i cambiamenti".

Di qui il nuovo lavoro che esce oggi, cui seguirà il tour Tzn2020, dal 30 maggio negli stadi italiani e da novembre in Europa per 10 date indoor.


Il terzo singolo uscirà il prossimo venerdì, 29 novembre,  si intitola "In mezzo a questo inverno".

Nell'album ci sono tante sorprese, tra queste c'è "le tre parole sono due",  un brano che a detta di Tiziano è la rivelazione del disco.

"Quel pezzo lo ha salvato Timbaland, era una canzone che non mi convinceva, che non capivo. Ma quando Timbaland ha ascoltato il pezzo, me lo ha fatto capire e mi convinto a tenerlo nel disco e, devo dire che sto ricevendo suoni feedback".

Di seguito, trovi tutta l'intervista di oggi a Tiziano Ferro. 

Tiziano Ferro a Radio Zeta

Riascolta Tiziano Ferro ospite in “Collettivo Zeta" con Diego Zappone e Simone Palmieri.