09 settembre 2021, ore 15:37 , agg. alle 16:04
Francesco Fredella
di Francesco Fredella

Stavolta non canta. Ma incanta ugualmente il pubblico alla Mostra del Cinema di Venezia, dove Tecla arriva per sfilare sul red carpet. Tantissimi applausi e decine di fotografi pronti ad accoglierla. Per lei, una delle cantanti più talentuose degli ultimi tempi, si tratta di un momento d'oro: prima la televisione con la fiction su Nada in onda su Rai1 nei mesi scorsi, poi Sanremo. Per Tecla quel palco, che resta il sogno di tutti gli artisti, non è affatto una novità: nel 2020 arriva seconda tra le Nuove Proposte con il brano "8 Marzo" mentre l'anno prima vince Sanremo Young, condotto da Antonella Clerici. Ora il red carpet a Venezia con un abito della sfilata Philosophy di Lorenzo Serafini autunno-inverno 2021, ne parlano molti siti in Rete ed è un altro grande successo per Tecla.


LA STORIA DI TECLA E LA SCELTA DEL SUO NOME

Qualche tempo fa, a ridosso della presentazione della fiction su Nada, Tecla ha svelato in un'intervista al settimanale "Chi" un dettaglio inedito sul suo nome. "Mia madre quando stava per partorire aveva fortissime contrazioni e con lei c'era, durante il travaglio, un'infermiera gentilissima. In pratica le ha tenuto compagnia fino al parto. Quando sono nata mia madre voleva ringraziarla e chiese al medico il nome di quella donna. Si chiamava Tecla. Ed io mi chiamo come lei", ha raccontato Tecla. Il suo sogno nel cassetto? Conoscere quella donna.

LA CARRIERA DI TECLA TRA FICTION E MUSICA

Tecla si avvicina alla musica da bambina. Inizia a cantare e non smette più. E' la sua più grande passione insieme alla recitazione, che l'ha portata ad un ruolo di rilievo in prima serata su Rai1. "Ho fatto un provino online e qualche giorno dopo mi hanno dato il via libera…. Ho sentito subito una grande responsabilità, ho studiato il personaggio e ho cercato tutti i libri che parlavano di lei”, ha detto nel corso di un'intervista al settimanale Chi alla vigilia della messa in onda della fiction su Nada. E, ovviamente, nella sua vita c'è la musica con brani che hanno segnato l'inizio di una carriera all'insegna del successo: "L'urlo di Much", "8 marzo" (un brano tutto dedicato alle donne),"Ti amo ma" - feat. Alfa, l'ultima svolta pop della cantante di Piombino.

Tecla co-conduttrice di Generazione Zeta su Radio Zeta