12 febbraio 2020

Riki, il cantante arrivato ultimo alla 70esima edizione del Festival di Sanremo, ad una critica fatta da Davide Misiano, professore di Latino e giudice di “All Together Now”, ha risposto con frasi omofobe.

Successivamente ha cancellato il commento ed è stato riempito di polemiche dal web.

Tutto parte da un’analisi da parte di Davide Misano sui testi delle canzoni di Sanremo, bocciando senza alcun dubbio quella del 28enne arrivato ultimo, Riki.

Facendo riferimento a “Lo sappiamo entrambi”, la canzone del ragazzo, Misano scrive: “Abbiamo smarrito i soggetti e abbiamo capito meno del monologo della Leotta. Quindi tracciamo tutto con penna rossa, suggerendo: trova pace, con la sintassi e con la vita”.

Immediata è stata la reazione di Riki che, sotto al post di Misano, ha scritto: “Hai preso una frase meravigliosa che se fosse stata scritta da un personaggio più brutto e quotato dalla stampa sarebbe considerato un poeta. Il soggetto c’è, la sintassi è giusta. Se c’è una cosa che conosco è la grammatica italiana”.

Ha poi proseguito insultando Misano: “Sai cosa? Sono bello e intelligente. Andate in crisi voi brutti e ‘intellettuali’. Tu sei pure checca e le checche per definizione sono frustrati. Si vede dal tuo sguardo in quella foto”. Una reazione del genere non è di certo passata inosservata, suscitando reazioni negative e molte accuse di omofobia rivolte al cantante.

È dopo aver ricevuto numerosi insulti che il cantante si è scusato, a modo suo, pubblicando una storia sul suo profilo Instagram, non perdendo però la vena polemica: “Ho sbagliato, 'checca isterica' se viene detto a me va bene e nessuno può lamentarsi, se lo dico io a chicchesia succede il putiferio".




RIKI - Lo sappiamo entrambi (Official Video - Sanremo 2020)