05 febbraio 2020

Elodie è pronta per far ascoltare a tutti il suo nuovo album, “This is Elodie”.

Una sorta di seconda presentazione al grande pubblico, per quella che è nuova versione di sé. Il brano che ha scelto per il palco dell’Ariston si chiama “Andromeda”.

E' una scelta importante perché è una canzone che vanta un testo scritto da Dario Faini, ovvero Dardust, in coppia con Mahmood, già parte del team vincente dello scorso anno.

- Qual è stato il primo pensiero prima di esibirti?

"L'unica cosa che pensavo era: devo spaccare tutto! Ma ero anche tesa, cantare la prima volta una canzone a Sanremo è difficile, perché inedita. Devi essere emotiva, precisa vocalmente anche se sei tesa e la voce non aiuta, devi essere anche televisiva".

Continua poi,  "Il lavoro va fatto a 360 gradi, mettendo in luce le potenzialità che uno ha, io sto cercando di capire in questi anni quale sia il mio punto di forza".

Parlando del brano che porta in gara, aggiunge: "E' un pezzo che amo follemente, lo ascolto da mesi e non mi stanca mai, ho bisogno di ricantarmelo per godermelo di più, ieri ho goduto solo a metà".

- Sei scaramantica? Chi hai chiamato subito dopo l'esibizione?

" No, non sono scaramantica, sono una persona razionale. Subito dopo l'esibizione ho chiamato Fabio, il mio fidanzato".




Elodie a Radio Zeta

Riascolta Elodie ospite in “Destinazione Zeta" con Sara Calogiuri e Lulù Mastio.