12 agosto 2019

Alessandro Siani ha annunciato  il suo ritorno al cinema a distanza di tre anni circa. Il nuovo film dell'attore napoletano, dal titolo "Il giorno più bello del mondo", arriverà nelle sale giovedì 31 ottobre.

Intanto Siani ritroverà il contatto con il pubblico a partire da domenica prossima, 11 agosto, a Pescara quando andrà in scena con il suo spettacolo teatrale Felicità tour: "Ritorno con i miei spettacoli live, un monologo che mi dà la possibilità di raccontare un po' l'Italia.

A modo mio. Parto da una statistica mondiale sui Paesi più felici al mondo, secondo cui l'Italia è intorno al 40-50 esimo posto della classifica".

L'attore, convinto che "la tolleranza e l'ospitalità sono tra le caratteristiche più belle del nostro Paese". ha poi parlato del rapporto tra Nord e Sud: "A distanza di dieci anni dal film Benvenuti al Sud delle differenze ci sono ancora, soprattutto dal punto di vista economico, ancora oggi c'è una differenza di remunerazione, di 800 euro di stipendio tra Nord e Sud.

E le donne italiane sono pagate meno di un uomo. Da sedicente comico, dovrei vedere le cose in maniera più luminosa, ma le differenze effettivamente ci sono". Infine, quando gli è stato chiesto come sceglie gli argomenti da trattare nei suoi show, ha ironizzato così: "Si possono toccare pochissimi argomenti, se non vuoi entrare nelle polemiche. Per un periodo ho cercato di parlare dei miei familiari, ma quando mi ha telefonato per dirmi che mi avrebbe denunciato, allora ho capito che gli argomenti erano finiti".