02 novembre 2019

Francesca Michielin ha viaggiato molto nell'ultimo anno, condividendo con tutti i suoi fan il suo diario social: “Quando sono partita per il Portogallo ad agosto mi sentivo molto bloccata con i testi. Provavo una miriade di emozioni che non riuscivo a tradurre in alcun modo, che cercavo di comunicare ma che mi facevano implodere, ad un certo punto, quando è arrivato settembre, ho iniziato a riempire le note del telefono, a scrivere idee, concetti, poesie e storie. Forse è vero che quando vedi le cose da lontano le vedi meglio, ti distacchi il giusto, ti ascolti, ti dai tempo. E poi tutto arriva e si incastra. Mi sono trasferita di nuovo a Milano, perché sta nascendo qualcosa di nuovo”.

Francesca Michielin, ha chiuso questo diario scrivendo: “Le domande servono ad iniziare un disco, le risposte arrivano spesso quando finisce un tour. Quindi cominciamo”.

L'ultimo suo album è uscito a gennaio del 2018, si intitola “2640” e contiene i singoli “Vulcano” e “Io non abito al mare”.